Il rito del mizukokuyō come pratica di genere. L’intersezione fra aborto e Buddhismo in Giappone

6 Aprile 2020 in Buddhismo
SElefant / CC BY-SA

di Eleonora Rossi

Il seguente elaborato si prefigge di analizzare in chiave di genere il rito buddhista il cui compito è quello di placare gli spiriti dei bambini abortiti. Questo in giapponese prende il nome di mizukokuyō 水子供養 e dopo una breve analisi circa la sua diffusione e le sue origini storiche verrà qui proposto come una pratica di genere nonché fardello morale e psicologico spettante maggiormente alle donne. Per avvalorare la forte correlazione fra il kuyō e la centralità del ruolo femminile, verrà descritta la ritualità della pratica prendendo come esempi principali due templi buddhisti giapponesi dove il rito è centrale nella quotidianità sacrale di essi: lo Hasedera di Kamakura e lo Shiunzan Jizō-ji di Chichibu.
Sebbene il mizukokuyō sia notoriamente conosciuto come un rito per alleviare i sensi di colpa, molto spesso risulta al contrario una vera e propria mercificazione del dolore che prolunga inutilmente la sofferenza delle donne, senza dare loro la possibilità di dimenticare e di andare avanti con la propria vita. Si cercherà dunque di delineare quelli che sono le posizioni preponderanti riguardo al tema e quale sia stato il ruolo dei mezzi di informazione nella diffusione di determinate credenze. Si cercherà infine di capire come sia concepita la problematica dell’aborto in Giappone – ancora il primo mezzo di controllo delle nascite – sia da un punto di vista religioso che medico-scientifico e di mettere in luce come l’intersezione di tali aspetti influisca sul vissuto delle donne che lo praticano, ancora vittime del ruolo soffocante di “buone mogli e sagge madri”.

Leggi l’articolo: Il rito del mizukokuyō come pratica di genere

Ōmoto tra Deguchi Nao e Deguchi Onisaburō

30 Marzo 2020 in Nuove religioni

di Erika De Boni

In questo elaborato viene esaminato il pensiero della fondatrice di Ōmoto, Deguchi Nao (1837-1918). In particolare, esso tratterà come si siano delineati i suoi insegnamenti, e come ciò portò alla nascita di un movimento antimodernista e millenarista, radicalmente critico della civiltà moderna. In seguito, verranno evidenziati i punti di contrasto che caratterizzarono la collaborazione tra Nao e Deguchi Onisaburō (1871-1948), co-fondatore del movimento e suo genero. Infine, verrà esaminato il pensiero di Onisaburō fino alla prima repressione di Ōmoto del 1921 e come avrebbe portato Ōmoto ad avere posizioni lontane dal nucleo iniziale.

Leggi tutto: Ōmoto tra Deguchi Nao e Deguchi Onisaburō

Sōka Gakkai

23 Marzo 2020 in Buddhismo, Nuove religioni

di Andrea D’Andrea

Secondo il sito ufficiale di Sōka Gakkai International, il numero di famiglie affiliate alla organizzazione ammonterebbe, nel 2016, a 8,27 milioni, numeri che corrispondono al solo contesto dell’arcipelago giapponese. Nella restante parte del globo si sono contate invece 2,2 milioni di famiglie. Sono certamente numeri impressionanti, soprattutto se si considera che il movimento religioso si sviluppò all’inizio degli anni ’30, grazie agli ideali di Makiguchi Tsunesaburō (1871-1944), ma che tuttavia non iniziò ad operare a pieno regime sino all’inizio degli anni ’50, grazie all’operato del secondo presidente, Toda Jōsei (1900-1958). Ma quali sono state le strategie che hanno permesso alla Sōka Gakkai di divenire la più grande organizzazione religiosa in Giappone in poco più di mezzo secolo? Per poterle comprendere sarà necessario analizzare in che modo l’organizzazione sia riuscita a divenire tanto ‘appetibile’ alle masse, soprattutto in virtù dei valori che essa sosteneva all’interno del contesto post-bellico giapponese, prendendo anche in considerazione lo sviluppo dell’organizzazione e l’influenza che le figure di riferimento hanno avuto su di essa. Di grande importanza sarà anche l’analisi della struttura organizzativa e delle relazioni che all’interno di essa i membri intrattengono, cercando di comprendere come questi due aspetti siano fortemente legati e di come, grazie alla coesione degli stessi sia stata possibile una vera e propria integrazione dei convertiti all’interno del sistema. Ancora, vedremo quali siano state le strategie di conversione e di proselitismo effettuate dalla Sōka Gakkai, metodi che spesso sono stati posti sotto la lente d’ingrandimento della critica e che in Giappone vengono associati al termine shakubuku.
Infine si tenterà di porre in evidenza le relazioni che l’organizzazione ha intrattenuto sin dalla metà del secolo scorso all’interno della scena politica, dando di fatto vita ad un partito politico, il Kōmeitō, in grado di divenire uno dei maggiori partiti nella scena politica a distanza di pochi anni dalla propria nascita.

Leggi l’articolo: Sōka Gakkai

Lo sviluppo della divinazione nel Giappone contemporaneo

16 Marzo 2020 in Nuova spiritualità

di Chiara Gramaccioni

Nella lingua giapponese il termine uranai 占い viene utilizzato per indicare un vasto gruppo di pratiche divinatorie, come predizioni, chiromanzia, cartomanzia e oroscopo. L’origine di queste pratiche viene narrata già nel Kojiki 古事記, la più antica cronaca mai scritta in Giappone redatta nel VIII secolo da Ō no Yasumaru su richiesta del sovrano Tenmu. Nel seguente elaborato verrà fornita una breve panoramica circa la nascita e lo sviluppo delle arti divinatorie fino a giungere al Giappone contemporaneo, in cui tecniche in auge in età antica vengono sostituite da pratiche di derivazione europea, mentre altre sono protagoniste di un vero e propri revival. Prendendo in esame gli studi condotti dagli antropologi Suzuki Kentarō, Kawano Satsuki e Laura Miller, in una prima fase dell’elaborato verrà analizzato il ruolo della divinazione nel Giappone contemporaneo nonché le sue caratteristiche generali, ponendo particolare attenzione al tipo di pubblico che usufruisce di questi servizi e delle ragioni per le quali decide di affidarsi alle consulenze di divinatori professionisti. Seguirà poi una breve analisi circa il mercato della cartomanzia in Giappone, oggetto di numerosi studi da parte di Miller.

Leggi l’articolo: Divinazione

Refilao